Basilica di San Bartolomeo all’Isola

Una basilica di oltre mille anni che sorge sull'Isola Tiberina, sul Tevere

La basilica di San Bartolomeo all’Isola ha oltre mille anni. Sorge sull’Isola Tiberina, a metà tra Trastevere e l’antico quartiere ebraico.

Questa chiesa era anticamente dedicata a S. Adalberto vescovo di Praga. La data della sua costruzione è incerta, anche se si aggira intorno al 997, epoca in cui l’imperatore Ottone III vi collocò le reliquie di quel santo insieme ad altre di altri martiri.

Nel 293 a.C. Roma venne colpita da una grave pestilenza: venne così mandata una delegazione in Grecia, ad Epidauro, sede del culto di Esculapio, dio della medicina. La nave tornò con un serpente sacro simbolo del dio che nuotò fino all’Isola Tiberina, segnalando così il luogo in cui la divinità voleva il suo tempio. Le quattordici colonne dell’interno provengono forse dal tempio di Esculapio. Sui gradini che salgono sul transetto, si trova un pozzo dell’XI secolo sul luogo di una sorgente di acqua cui venivano attribuite fin dall’antichità virtù curative. 

Useful Info

Orari di apertura della Basilica

Dal lunedì al sabato: 09:30-13.30 / 15:30-17:30
domenica: 9:30-13:00

Celebrazioni
Santa Messa – domenica e festivi: ore 11:30

Perché supportare questo progetto?

Scopri perché

Search in the website

Menu Menu

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu.