Il Facchino di via Lata

Si tratta di una delle più note “statue parlanti” il facchino rappresenta un acquaiolo con il caratteristico costume d’epoca. Precedentemente posta in Via del Corso, fu successivamente spostata in Via Lata, adagiata sul Palazzo De Carolis, oggi Palazzo del Banco di Roma. Ha con se un barilotto da cui sgorga acqua che cade nella sottostante vaschetta.

Curiosità

L'iscrizione presente presso la statua recita così: "Ad Abbondio Rizio, coronato sul pubblico marciapiede, espertissimo nel legare e soprallegare fardelli, il quale portò quanto peso volle, visse quanto potè ma un giorno, mentre portava un barile di vino in spalla ed un altro in corpo, morì senza volerlo".L'iscrizione ricorda l'antico rituale a cui doveva sottoporsi un facchino: i colleghi gli facevano battere ripetutamente il sedere sul marciapiede per prendere ufficialmente possesso della postazione di lavoro.

Leggende

Secondo una antica tradizione la statua rappresenterebbe invece i portatori di vino.

Perché supportare questo progetto?

Scopri perché

Search in the website

keyboard_arrow_left Menu keyboard_arrow_left Menu

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu.