La quercia del Tasso (quercia nera)

Il tizzo nero di una quercia che fu luogo di riposo ed ispirazione per il poeta Torquato Tasso

Si tratta di (purtroppo) quello che resta di una quercia presso la quale era solito riposare e forse comporre versi il poeta Torquato Tasso.

Situata sulla pendice nord del Gianicolo, nei pressi dell’ospedale del Bambin Gesù, era solito portare i suoi vivaci fanciulli nella zona ove cresceva l’albero, Filippo Neri (San Filippo Neri) ed è proprio in quelle circostanze che nacque il famoso detto “State fermi, se potete!” (o “Fermatevi se potete!”).

La quercia fu colpita da un fulmine nel 1842 e quello che resta di lei, oggi, non è che un mozzicone precariamente ancorato al suolo e quindi protetto dalla chiusura di una piccola aiuola che la incornicia ai passanti!

Perché supportare questo progetto?

Scopri perché

Search in the website

Menu Menu

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu.