La più antica foto di Roma

Ufficialmente la fotografia nasce nel 1839.

Nel 1837, però, un francese di nome Louis Jacques Mandé Daguerre porta a termine un processo molto particolare nato da un’idea di Joseph Nicéphore Niépce e del figlio.
Il processo restituisce, come risultato, un unico positivo su lastra d’argento, una copia dell’immagine vista attraverso un oculare. Il processo è anche noto con il nome di ‘dragherrotipia‘.

In ragione dell’unicità di tale scoperta e dei costi di produzione ovviamente altissimi si scelse di testare tale nuovo metodo in momenti e luoghi che ne avessero valso storicamente la pena. Per questa ragione alcuni scatti vennero fatti a Parigi e alcuni a Roma, dal colle Palatino.

In questo articolo mostriamo la più antica immagine non prodotta dalla mano dell’uomo (disegno, dipinto, incisione o altra manufattura) del Colosseo visto dall’alto del colle Platino. Questo e molti altri dagherrotipi sono stati scattati (pur non trattandosi propriamente di fotografia) nel 1841, appena 4 anni dopo la nascita della  dagherrotipia e solo 2 anni dopo la nascita della fotografia.

Perché supportare questo progetto?

Roma com'era

Search in the website

keyboard_arrow_left Menu keyboard_arrow_left Menu

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu.